Cavolo verza


Cavolo verza

Detto anche 'cavolo di Milano', è simile al cavolo cappuccio, ma a differenza di questo presenta foglie grinzose, increspate e con nervature prominenti.
La palla, verde o rosso-violacea, non è molto compatta; le foglie interne sono bianco-giallastre.
Viene coltivato in varie zone d'Italia ed è un ortaggio molto conosciuto.

Un po' di storia
Di origine antichissima, il cavolo verza (Brassica oleracea var. sabauda) è coltivato soprattutto nelle regioni centro-settentrionali d'Italia.
Pianta biennale con radice fittonante non molto profonda, possiede fusto eretto, di lunghezza raramente superiore ai 30 centimetri.

Varietà
Per quanto riguarda il panorama varietale, accanto ad ibridi come Eco, Prince, Hamasa, Wirosa, Icequeen e Perfection Drum, esistono ancora numerose varietà locali, quali Pasqualino, S. Giovanni e Agostano di Asti, S. Martino di Asti, Marcellino, Tardivo di Verona e Cavolo di Milano.

Ricette correlate:

 

Sbucciate le patate, tagliatele a fettine sottili. Mondate e lavate il cavolo verza, tagliatelo a striscioline sottili. In un tegame lasciate sciogliere una noce di burro, adagiatevi uno strato di patate e sopra uno di verze, cospargete con un... Continua »


Preparate un impasto con la carne, l'uovo e gli spinaci, aggiustate di sale e pepe e preparate 8 polpettine che avvolgerete nelle foglie di verza. Chiudete con uno stecchino ogni involtino e cuocete in una teglia antiaderente nella quale avrete... Continua »


Stufare la cipolla con le foglie di alloro e il cavolo tagliato finemente. Frullare il tutto con una manciata di basilico, sale e pepe. Passare al colino, aggiungere le uova, la panna e sbattere bene con una frusta. Imburrare 4 stampini,... Continua »


Tagliare a pezzi la verza. Imbiondire l'aglio con l'olio ed il peperoncino, aggiungere i pomodori a pezzi e la verza. Coprire e cuocere a fuoco lento aggiungendo un bicchiere d'acqua. A cottura ultimata salare e far asciugare il brodo a pentola... Continua »