Abbacchio alla cacciatora

L'abbacchio è uno degli alimenti principali della tradizione gastronomica Laziale ed è particolarmente consumato per Natale e per Pasqua. Col termine abbacchio si definisce l'agnello giovanissimo che si nutre ancora del latte materno.

Guarda le foto della ricetta

Difficoltà

3

Reperibilità alimenti

2



Tecniche

Attrezzature

Ingredienti per 4 persone

5 kg di abbacchio a pezzi, olio d’oliva, 1/2 bicchiere d’aceto, 1/2 cucchiaio di farina, 2 spicchi d’aglio, 1 rametto di rosmarino, 2 foglie di salvia, sale e pepe

Preparazione "Abbacchio alla cacciatora"

Prendete una padella abbastanza grande da contenere l'abbacchio, versateci abbondate olio, aggiungete l'aglio ed il sale e fate prendere calore.

Aggiungete, quindi, l'abbacchio e fatelo rosolare bene, a fuoco vivo per circa 15 minuti.

Aggiungete la salvia, il rosmarino ed il pepe.

A questo punto, versate l'aceto e lasciate rosolare per qualche minuto.

Girate, di tanto in tanto, l'abbacchio per farlo rosolare uniformemente e, quando è ben rosolato, aggiungete mezzo bicchiere d'acqua nella quale avrete stemperato mezzo cucchiaio di farina per ottenere, a cottura ultimata, un bel sughetto.

Abbassate il fuoco, coprite la padella con un coperchio e lasciate stufare l'abbacchio per altri 15 minuti.

Qualora il sughetto si riducesse troppo, aggingete un altro po' d'acqua.

A cottura ultimata, servite l'abbacchio ben caldo.

Commenta 1 Commenti Stampa testo Stampa Invia mail
ropa55 ropa55 19 aprile 2011 12.39
Ottima ricetta da accompanare con un cenasese del Piglo o col Mater Matuta tanto per rimanere nel territorio.

Voto medio (5.00)
Vota