Torta di agnello e patate

Ricetta di Black Barbie

Sbriciolare il lievito in una ciotola e unire lo zucchero e l'acqua. Setacciare la farina e mescolare un cucchiaino di sale. Unirvi il lievito ad altra acqua necessaria per avere un impasto morbido e omogeneo. Formare una palla. Metterla in una...

Guarda le foto della ricetta

Difficoltà

1

Reperibilità alimenti

3



Ingredienti per 4 persone

500 g di farina tipo 0, 1 cucchiaio d'olio, 1 cubetto di lievito di birra fresco, 1 cucchiaino di zucchero, 1 presa di sale, acqua tiepida
Per il ripieno: 1 kg d'agnello, 8 pomodori secchi, 2 spicchi d'aglio, prezzemolo quanto basta olio quanto basta pepe quanto basta circa 5 patate

Preparazione "Torta di agnello e patate"

Sbriciolare il lievito in una ciotola e unire lo zucchero e l'acqua. Setacciare la farina e mescolare un cucchiaino di sale. Unirvi il lievito ad altra acqua necessaria per avere un impasto morbido e omogeneo.
Formare una palla. Metterla in una terrina leggermente unta d'olio. Ungere appena anche la pasta per evitare che si secchi in superficie.

Coprire con un canovaccio inumidito e ben strizzato e lasciare lievitare fino a quando avrà raddoppiato il suo volume, lontano da correnti d'aria.
Ci vorranno circa 2 ore.

Nel frattempo, preparare il ripieno.
Tagliare l'agnello a tocchetti, unire l'aglio, il prezzemolo, i pomodori secchi sminuzzati, aggiungere l'olio, sale e pepe e lasciare marinare per 2 ore.

Affettare le patate, molto sottili.

Aggiungere un po' di olio e sale e, solo all'ultimo, incorporare nel recipiente dell'agnello.

Trascorse le 2 ore, riprendere la pasta e sgonfiarla lavorandola qualche minuto (questo serve a far riprendere poi la lievitazione), tirare due sfoglie non troppo sottili in modo da coprire la teglia.

Aggiungere il composto e ricoprire.

Spennellare con un po' di olio d'oliva la superfice e aggiungere a piacere qualche seme di papavero e del timo.

Fondamentale è chiudere ermeticamente i due impasti. Infornare a 180°C per 2 ore circa.
Se dovesse colorarsi troppo la crosta esterna, coprirla con un foglio di carta argentata.

Ed ecco il piatto pronto per essere servito in tavola.


Stampa testo Stampa Invia mail