Questo sito contribuisce alla audience di

Secondi piatti

Cookaround

/5

Agnello brasato al vino rosso

L'agnello brasato al vino rosso è un grande classico. Si tratta di un secondo piatto di carattere nel quale tutto l'aroma e la corposità del vino rosso viene messa in risalto dalla carne e dalla cottura prolungata. Il risultato? Una carne tanto morbida da poterla tagliare con una forchetta e un sugo saporito e corposo.

In più è una ricetta furbissima perchè quasi tutta la cottura avverrà in forno, quindi potrete abbandonare la pentola in forno per dedicarvi ad altre attività.

Perfetto come accompagnamento a questa ricetta è un buon puré di patate, cremoso e delicato.

Agnello brasato al vino rosso

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 20 min
  • Cottura 150 min
  • Costo basso
  • Reperibilità Alimenti facile
  • Note: 6 ore di marinatura
  • AGGIUNGI AL TUO RICETTARIO
  • Spezzatino di agnello con osso - 2 kg
  • Concentrato di pomodoro 2 cucchiai da tavola
  • Brodo di manzo 1 l
  • Per la marinatura

  • Sedano 2 coste
  • Carote 2
  • Porri 1
  • Spicchio di aglio 6
  • Alloro 1 foglia
  • Timo 4 rametti
  • Pepe nero in grani ½ cucchiai da tavola
  • Vino rosso buon vino toscano - 1 l

Preparazione

  • 1

    Per preparare l'agnello brasato al vino rosso dovrete reperire una buona quantità di spezzatino d'agnello con l'osso, almeno un paio di kg per 4 persone.

    Dovrete, quindi, partire dalla marinatura: riunite in un bel contenitore capiente (noi abbiamo utilizzato la stessa casseruola che useremo successivamente per la cottura ma sentitevi liberi di utilizzare qualsiasi contenitore adatto al frigorifero) l'agnello, il sedano e le carote puliti e tagliati a tocchetti, gli spicchi d'aglio spellati e lasciati interi, il porro tagliato anch'esso a tocchetti, mezzo cucchiaio di pepe nero in grani, l'alloro, il timo e una bella bottiglia di un buon vino rosso corposo meglio se toscano.

  • 2

    Coprite il recipiente con della pellicola trasparente e riponete il tutto in frigorifero per almeno 6 ore a marinare.

  • 3

    Al termine della marinatura dovrete prepararvi con una teglia o un piatto sul quale avrete posto della carta assorbente adatta gli alimenti e dovrete utilizzarla per asciugare i pezzi d'agnello dalla marinatura appoggiandoveli via via che li preleverete dal liquido.

    Preparate una pirofila con abbondante farina ed infarinate i pezzi di carne uno ad uno.

  • 4

    Ora versate un bel giro d'olio extravergine d'oliva in una casseruola e fatelo scaldare, unite i pezzi di carne e fateli rosolare uniformemente. Saranno ben rosolati quando il loro colore sarà diventato bello dorato.

  • 5

    A questo punto, unite alla casseruola tutta la marinata compresi gli aromi  e gli odori che la compongono e mescolate bene. Aggiungete due cucchiai di concentrato di pomodoro e un litro di brodo di manzo e mescolate nuovamente.

    Se avete utilizzato del brodo non salato, dovrete regolare la sapidità aggiungendo del sale.

    Insaporite la pietanza con una bella macinata di pepe nero.

  • 6

    Coprite la casseruola con il suo coperchio ed infornate il tutto a 180°C per circa 2 ore e 1/2.

  • 7

    Servite l'agnello stufato al vino rosso su di un letto di morbido puré di patate nappandolo con il fondo di cottura.

Guarda anche