Questo sito contribuisce alla audience di

Primi piatti

Cookaround

/5

Insalata d'orzo con fagiolini e zucchine

L'insalata d'orzo con fagiolini e zucchine è il piatto perfetto per quando fuori ci sono 40 gradi all'ombra: fresco e rigenerante con il suo contenuto di verdure ricche di sali minerali. Si tratta di una semplice inslata d'orzo fredda alla quale aggiungerete un bel pesto di basilico fresco fatto in casa e verdure appena scottate in acqua salata come le zucchine ed i fagiolini e qualche pomodorino giusto per conferire colore e freschezza.

Che altro serve? Niente! Conservatelo in frigorifero e portatelo al mare per un pranzo leggero e gustoso. Se poi volete provare altre insalata di orzo il consiglio è di prepararne in quantità e condirlo di volta in volta con condimenti diversi.

Insalata d'orzo con fagiolini e zucchine

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 10 min
  • Cottura 35 min
  • Costo basso
  • Reperibilità Alimenti facile
  • AGGIUNGI AL TUO RICETTARIO
  • Orzo perlato 250 gr
  • Zucchine 3
  • Fagiolini 300 gr
  • Pomodorini 200 gr
  • Basilico 1 mazzo
  • Pinoli 40 gr
  • Parmigiano Reggiano 40 gr
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  • 1

    Per preparare l'insalata d'orzo con fagiolini e zucchine dovrete come prima cosa occuparvi delle verdure: lavatele ed asciugatele, quindi riducete le zucchine a rondelle, tagliate i fagiolini in 2-3 pezzi e i pomodorini in quattro parti.

    Portate ad ebollizione una pentola colma d'acqua salata, come si fa solitamente per la cottura della pasta e quando giunge a bollore, tuffatevi le zucchine ed i fagiolini che dovrete cuocere per circa 10 minuti o fino a che risultino cotte ma ancora un po' croccanti.

    Scolate le verdure e mettetele da parte a freddare.

  • 2

    Avrete sul fuoco anche un'altra pentola d'acqua bollente salata per la cottura dell'orzo. Quando l'acqua giunge a bollore dovrete versarvi l'orzo perlato che dovrà cuocere per circa 35 minuti o fino a che i chicchi non risultino giustamente cotti. 

    Assaggiate via via l'orzo per verificarne la cottura. 

    Una volta cotto potrete farlo freddare a temperatura ambiente oppure sciacquandolo sotto l'acqua fredda. Se non avete tempo per farlo freddare e non gradite l'effetto un po' lavato dell'orzo passato sotto l'acqua fredda, potrete procedere come segue: stendete l'orzo su di una placca da forno abbastanza ampia, fatelo freddare per 5 minuti a temperatura ambiente, quindi trasferitelo nel congelatore, in 10 minuti sarà freddo.

  • 3

    Dedicatevi, ora, alla preparazione del pesto: lavate il basilico, asciugatelo e rimuovete le foglie dagli steli. Riunite le foglie di basilico in un bicchiere grande abbastanza da farci entrare un frullatore ad immersione.

    Aggiungete un bel pizzico di sale al basilico, unite anche i pinoli, il parmigiano grattugiato e un po' d'olio extravargine d'oliva, circa 5 cucchiai per iniziare.

    Frullate ben bene fino ad ottenere una salsa omogenea. Qualora il pesto risultasse troppo denso o addirittura pastoso, non vi resterà che aggiungere altro olio extravergine d'oliva fino ad ottenere la densità desiderata.

  • 4

    Ora potete ultimare la ricetta: trasferite l'orzo in una bella insalatiera e conditela. Aggiungete il pesto e le verdure e mescolate molto bene per condire in modo omogeneo.

    Riponete in frigorifero per almeno un'oretta prima di servire in tavola l'insalata d'orzo.

     

Guarda anche