Questo sito contribuisce alla audience di

Dolci, frutta e dessert

Cookaround

Clafoutis alle pesche

Un dolce perfetto per questa stagione: trovate delle pesche dolci ed è fatta! Sì, perchè per il resto il clafoutis si prepara in poco tempo: un dolce delll'ultimo minuto, cosa di sicuro da non sottovalutare...

Il clafoutis, o clafouti, è un dolce che viene cotto in forno. La ricetta più conosciuto prevede l'utilizzo di ciliegie che in questo caso sono state sostituite da dolcissime pesche. La frutta viene tuffata in un impasto simile a quello delle crêpes. Questo dolce ha i suoi natali in Francia e si hanno notizie storiche già nel XIX secolo. Il suo nome deriva dal verbo "clafir" ovvero riempire, di frutta in questo caso. In realtà poiché l'impasto base è molto versatile, ben si adatta a quasi tutti i tipi di frutta. Infatti potrete trovarlo all'interno del sito con susine, ananas e ovviamente ciliegie. Il clafoutis alle pesche è quindi un delizioso dolce estivo realizzato come golosa alternativa al più famoso clafoutis di ciliegie. Fresco e gradevole, è l'ideale per una merenda estiva o a fine pasto: il clafoutis è soffice e molto profumato. La sua caratteristica risiede proprio nella pastella che essendo poco dolce può ospitare all'interno di essa la frutta. Esiste anche una versione salata che al posto dello zucchero prevedere il formaggio grattugiato. È una ricetta molto semplice da realizzare ma se avete dubbi o domande potete tranquillamente lasciarle qui sotto nei commenti. Vi invitiamo inoltre a provare la variante con le susine...anche lei deliziosa!

Clafoutis alle pesche

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà molto bassa
  • Preparazione 10 min
  • Cottura 40 min
  • Costo basso
  • Reperibilità Alimenti molto facile
  • AGGIUNGI AL TUO RICETTARIO
  • Pesche gialle - 500 gr
  • Zucchero a velo 60 gr
  • Farina 40 gr
  • Uova 3
  • Latte intero 250 ml
  • Zucchero a velo per la frutta - 40 gr
  • Burro per lo stampo - 30 gr
  • Attrezzature

  • Forno / Frusta elettrica

Preparazione

  • 1

    Il clfaoutis è un dolce dell'ultimo momento, velocissimo da preparare e da cuocere quindi accendete subito il forno a 200°C ed imburrate uno stampo, preferibilmente rotondo da 23 cm di diametro.

    Essendo il clafoutis un dolce da servire in tavola senza doverlo sformare, scegliete uno stampo che sia carino da portare in tavola.

    Mentre il forno si scalda, sbucciate le pesche e denocciolatele, quindi tagliatele a fette e disponetele nello stampo imburrato.

    Clafoutis alle pesche
  • 2

    Distribuite lo zucchero a velo sopra le pesche nello stampo.

    Clafoutis alle pesche
  • 3

    In una ciotola sbattete leggermente le uova.

    Clafoutis alle pesche
  • 4

    Aggiungete la farina e lo zucchero ed amalgamate con l'ausilio di una frusta.

    Clafoutis alle pesche
  • 5

    Quando avrete ottenuto un composto liscio, aggiungete il latte freddo ed amalgamate nuovamente il tutto sempre con la frusta.

    Clafoutis alle pesche
  • 6

    Versate la pastella appena preparata sopra la frutta nello stampo.

    Clafoutis alle pesche Clafoutis alle pesche
  • 7

    Infornate per 40 minuti o fino a che uno stecchino ne esca pulito.

    A 5 minuti dal termine della cottura, spolverate il clafoutis con abbondante zucchero semolato e rimettete in forno con il grill acceso per caramellare lo zucchero in superficie.

    Clafoutis alle pesche
  • 8

    Portate il dolce in tavola ancora nello stampo dove è stato cotto e lasciate che ciascun commensale possa servirsi direttamente dallo stampo.

Consiglio

  • Posso utilizare sia le pesche bianche che le gialle?

    Sì anzi prova entrambe le versioni in modo da capire qual è quella che per te è la migliore.

    Devo utilizzare pesche mature o acerbe?

    Siccome il dolce è già di per sé molto morbido non utilizzare pesche troppo mature.

    Vorrei servirlo di sera dopo una cena con gli amci...come potrei presentarlo?

    Puoi tagliare le fettine, e impiattarle con una fresca e gustosa pallina di gelato alla crema o alla vaniglia. Sarà un successone!

     

Ricette su Clafoutis alle pesche

Clafoutis alle pesche bianche

Clafoutis alle pesche bianche

Il clafoutis alle pesche bianche è una versione delicata e raffinata del classico clafoutis francese. Perfetto per un fine pasto leggero senza rinunciare alla dolcezza, è versatile e soprattutto facilissimo, forse tra i dolci più facili per i cuochi poco esperti. Il clafoutis è un famoso e amato dolce di origine francese. Le sue origini infatti sono state nella zona di Limousin. La versione più faosa di certo è quella alle ciliegie che regola vuole, debbano essere messe col nocciolo, ma è talmente tanto versatile che si può realizzare con qualunque tipo di frutta si voglia. Esistono numerose varianti ad esempio con le pesche bianche è quella che vi proponiamo in questa ricetta.  che in genere si realizza con frutta di stagione e si gusta tiepido. Il suo nome deriva dalla parola dialettale francese clafir  che sta ad indicare l'azione del riempire. Testimonianze storiche del XIX secolo ci dicono che il clafoutis veniva preparato dai contadini e dai pastori che avevano uova e frutta da smaltire e che mangiavano durante la loro giornata di lavoro. La ricetta del calfoutis è semplice, vi basterà raccogliere e mescolare gli ingredienti ed aggiungere la frutta magari aggiungendo le pesche bianche come abbiamo fatto noi, ma a seconda del periodo dell'anno di può utilizzare qualunque tipo di frutta piaccia. È un ottimo modo anche per far mangiare la frutta ai bambini che di certo apprezzeranno! Assicuratevi che le uova siano fresche e per un dolce più light e rustico potreste sostituire lo zucchero bianco con lo zucchero di canna grezzo. Divertitevi a cambiar frutta, e scegliete la vostra variante preferita! Oltre alla frutta di stagione è possibile aggiungere anche della frutta secca. Provate ad esempio il clafoutis con pere e mandorle.

Dosi & Ingredienti
  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà molto bassa
  • Preparazione 10 min
  • Cottura 40 min
  • Costo basso
  • Reperibilità Alimenti molto facile
  • AGGIUNGI AL TUO RICETTARIO
  • Pesche bianche - 4
  • Zucchero 100 gr
  • Farina 50 gr
  • Latte intero 250 ml
  • Uova 2
  • Vanillina 1 bustina
  • Sale 1 pizzico
  • Zucchero per copertura - q.b.
  • Attrezzature
  • Forno / Frusta elettrica
Preparazione
  • 1

    Il clfaoutis è un dolce dell'ultimo momento, velocissimo da preparare e da cuocere quindi accendete subito il forno a 200°C ed imburrate uno stampo, preferibilmente rotondo da 23 cm di diametro. Essendo il clafoutis un dolce da servire in tavola senza doverlo sformare, scegliete uno stampo che sia carino da portare in tavola. Mentre il forno si scalda, mettete in una ciotola la farina e lo zucchero.

    Clafoutis alle pesche bianche
  • 2

    Aggiungete le due uova ed amalgamate il tutto con l'ausilio di una frusta.

    Clafoutis alle pesche bianche Clafoutis alle pesche bianche
  • 3

    Quando avrete ottenuto un composto liscio, aggiungete il pizzico di sale, la bustina di vanillina ed il latte freddo ed amalgamate nuovamente il tutto sempre con la frusta.

    Clafoutis alle pesche bianche
  • 4

    Prendete lo stampo imburrato e disponetevi le pesche sbucciate e tagliate in fette grosse.

    Clafoutis alle pesche bianche
  • 5

    Versateci sopra la pastella appena preparata.

    Clafoutis alle pesche bianche Clafoutis alle pesche bianche
  • 6

    Infornate per 40 minuti o fino a che uno stecchino ne esca pulito. A 5 minuti dal termine della cottura, spolverate il clafoutis con abbondante zucchero semolato e rimettete in forno con il grill acceso per caramellare lo zucchero in superficie.

    Clafoutis alle pesche bianche
  • 7

    Portate il dolce in tavola ancora nello stampo dove è stato cotto e lasciate che ciascun commensale possa servirsi direttamente dallo stampo.

Consiglio
  • Quanto tempo si conserva il clafoutis?

    Questo dolce si conserva per due giorni in frigorifero.

    Si mangia freddo o caldo?

    Si gusta molto di più tiepido.

    Come posso fare a renderlo più goloso?

    Puoi spolverarlo con dello zucchero a velo.

    Il risultato è stato un po' troppo morbido, va bene così?

    L'impasto essendo simile a quello delle crepes è decisamente morbido, ma se dovesserlo essere troppo, basta aumentare di qualche minuto la cottura in forno, poiché ogni forno ha la sua potenza.

Guarda anche