Questo sito contribuisce alla audience di

Primi piatti

Cookaround

Riso alla pescatora

Il riso alla pescatora è piatto ricchissimo e molto più semplice da realizzare rispetto al classico risotto alla pescatora.Gamberi, calamaretti, polpo, vongole, cozze e tanto prezzemolo per avere, in un piatto di riso alla pescatora, la sensazione del mare! Perché abbiamo scelto la strada più semplice? Perchè per fare le cose buone non serve essere mica grandi cuochi o chef affermati. Il riso alla pescatora unisce tutto il sapore del mare, ad un buon riso che ben si presta ad accogliere cozze, vongole, crstacei e molluschi in modo da dar vita ad un piatto da gourmet. Il profumo del mare e i gusto inconfondibile conquisterà voi e i vostri ospiti fin dal primo boccone, ma solo voi conoscerete il segreto di questo piatto. Il riso poi fa benissimo è un alimento sano e genuino e gli esperti consigliano di inserirlo nella dieta più spesso. L'unico segreto per la realizzazione di questo piatto è quello di disporre di ingredienti freschissimi. Evitate i preparati già pronti e surgelati ma piuttosto fatevi consigliare dalla vostra pescheria di fiducia che vi aiutarà a scegliere i prodotti più freschi e di qualità superiore. Se amate i piatti di mare vi consigliamo di abbinare a questa portata il polpo e patate, in modo che tutto il pranzo sia ben organizzato e allo stesso livello! Entrambe sono ricette semplici ma qualora aveste difficoltà vi inviatiamo ad usare il box dei commenti per chiederci qualunque cosa. 

Riso alla pescatora

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 20 min
  • Cottura 25 min
  • Costo medio
  • Reperibilità Alimenti facile
  • AGGIUNGI AL TUO RICETTARIO
  • Riso 320 gr
  • Pomodori ciliegini 300 gr
  • Cozze 200 gr
  • Vongole 200 gr
  • Gamberi 200 gr
  • Seppioline 200 gr
  • Calamaretti spillo 200 gr
  • Mazzancolle 200 gr
  • Spicchio di aglio 1
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) 4 cucchiai da tavola
  • Sale q.b.
  • Pepe misto q.b.
  • Attrezzature

  • Padella / Pentola / Scolapasta

Preparazione

  • 1

    Quando volete realizzare la ricetta del riso alla pescatore per prima cosa ponete una pentola colma d'acqua sul fuoco, salatela e portatela ad ebollizione.

    Quando l'acqua spicca bollore tuffatevi il riso e lessatelo seguendo i tempi di cottura indicati sulla confezione.

    Riso alla pescatora
  • 2

    Fate aprire le cozze, preventivamente pulite, in una padella con un giro d'olio avendo l'accortezza di coprire la padella con un coperchio.

    Riso alla pescatora
  • 3

    In un'altra padella fate aprire le vongole (lasciate in ammollo per qualche ora)  con un giro d'olio extravergine d'oliva.

    Riso alla pescatora
  • 4

    Nel frattempo, pulite le seppioline.

    Quando le vongole inizieranno ad aprirsi, sfumatele con un goccio di vino bianco mantenendo la padella su di un fuoco vivace.

    Spegnete il fuoco sotto le padelle con i molluschi quando questi saranno completamente aperti.

    Scaldate in un'ulteriore padella un giro d'olio extravergine d'oliva ed uno spicchio d'aglio in camicia leggermente schiacciato; lavate e tagliate a metà i pomodorini ed uniteli alla padella con l'olio caldo.

    Riso alla pescatora
  • 5

    Mentre i pomodorini appassiscono, filtrate il sugo di cottura delle vongole e delle cozze e sgusciate le cozze e le vongole lasciandone solo qualcuna intera.

    Riso alla pescatora
  • 6

    Unite alla padella con i pomodori i calamaretti spillo interi, le code di mazzancolle e i gamberetti rosa interi; continuate a cuocere il tutto a fiamma vivace.

    Riso alla pescatora
  • 7

    Insaporite il sugo con il fondo di cottura filtrato delle cozze e delle vongole.

    Riso alla pescatora
  • 8

    Unite, a questo punto, le seppioline tagliate a metà impiegheranno solo un paio di minuti per cuocersi.

    Arricchite il sugo in padella con le cozze e le vongole, quindi scolate il riso e trasferitelo direttamente nella padella con il sugo.

    Riso alla pescatora
  • 9

    Mescolate bene il riso con il sugo, spolverate con del prezzemolo fresco appena tritato e servitelo immediatamente.

    Riso alla pescatora
  • 10

    Ultimate ciascun piatto con una macinata di pepe misto.

    Riso alla pescatora

Note

  • Cosa sono le mazzancolle?

    Le mazzancolle sono dei pregiati crostacei autoctoni del Mediterraneo, che presentano sfumature di colore dal rosa al grigio, determinate dalla dieta che assumono durante la vita in mare. Al pari degli altri crostacei, la loro carne considerata raffinata e gustosa, è protetta da un carapace e per la loro pulizia, è consigliabile eliminarlo a crudo, ripulendo poi l'interno dall'intestino.

     Sono caloriche?

    E' un cibo poco calorico, i grassi sono ridotti al minimo ed è ricco invece di fosforo e calcio. Trova posto in numerose preparazioni, può essere consumato sia fresco che arrosto, al forno, nelle zuppe di pesce e in padella, sfumato semplicemente con del vino bianco. 

    Quale riso conviene usare?

    Il parboiled andrà benissimo.

    Ho del riso venere, posso usarlo?

    Sì anche quello rende il piatto molto gustoso.

Ricette su Riso alla pescatora

Riso alla pescatora nella versione sarda

Riso alla pescatora nella versione sarda

Il riso alla pescatora è uno dei piatti più gettonati quando si va al ristorante in Sardegna. Si tratta di una preparazione particolare che ricorda il riso patate e cozze pugliese, dove si cuoce riso e condimento tutto insieme in una grande pentola, aggiungendo man mano del brodo. Il suo gusto particolare, la presenza massiccia di frutti di mare e crostacei lo rende un piatto amato dal grande pubblico. Si tratta di un primo piatto molto raffinato a base di pesce in cui è racchiuso tutto il sapore del mare. Vi sembrerà mangiandolo di stare in vacanza in assoluto relax. È un piatto che va mangiato lentamente, assaporandolo chicco per chicco. Se non riuscite ad esserci in vacanza, vi conviene provarlo a fare a casa vostra. Seguendo i nostri consigli infatti riuscirete a preparare un piatto da veri chef senza esserlo in alcun modo, e questo risotto farà la felicità di moltissimi buongustai. Anche i colori di questo piatto sono molto belli ed invitanti. Il riso si sposa perfettamente con cozze, vongole, molluschi e crostacei e dà vita ad un piatto mistico. Se poi volete rendere il vostro pranzo o la vostra cena davvero inimitabile, e da ricordare abbinate questa zuppetta di polpo favolosa!

 

Dosi & Ingredienti
  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 10 min
  • Cottura 30 min
  • Costo medio
  • Reperibilità Alimenti facile
  • AGGIUNGI AL TUO RICETTARIO
  • Riso 320 gr
  • Gamberi sgusciati - 200 gr
  • Calamaro 200 gr
  • Vongole 200 gr
  • Cozze 500 gr
  • Pomodoro pelato 200 gr
  • Spicchio di aglio 1
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) 4 cucchiai da tavola
  • Vino bianco ¼ bicchieri
  • Sale q.b.
  • Attrezzature
  • Casseruola
Preparazione
  • 1

    Per realizzare la ricetta sarda del riso ai frutti di mare per prima cosa soffriggete nell'olio d'oliva l'aglio ed il prezzemolo, quindi aggiungete i calamari, le cozze, le vongole ed i gamberi, che avrete precedentemente lavato, pulito e dove v'è necessità anche tagliato.

    Riso alla pescatora nella versione sarda
  • 2

    A parte fate bollire un litro d'acqua con un fumetto di pesce. Unite il riso al soffritto con i mitili e irrorate con un mestolo di brodo.

    Riso alla pescatora nella versione sarda
  • 3

    Lasciate cuocere il riso con successive aggiunte di brodo fino a cottura, circa 20 minuti. Il riso assorbirà man mano il brodo che lo farà arrivare a cottura.

    Riso alla pescatora nella versione sarda
  • 4

    Servite immediatamente spolverando con del prezzemolo fresco tritato.

Consiglio
  • Con cosa posso sostituire il fumetto di pesce?

    Puoi sostituirlo con un dado sciolto in acqua bollente. 

    Quale riso devo usare?

    Per questo tipo di ricetta conviene usare il carnaroli.

    Quanto tempo posso conservare questo piatto?

    Il riso alla pescatora si conserva per 24 ore in frigorifero in un contenitore ermentico.

    Posso congelarlo?

    Ti sconsiglio la surgelazione.

Guarda anche