Questo sito contribuisce alla audience di

Secondi piatti

Cookaround

Sgombro in agrodolce con peperoni

Lo sgombro in agrodolce con peperoni è un piatto che rende speciale questo pesce così buono e versatile. Perfetto con il sapore ricco dei peperoni, è un buon piatto estivo che si prepara in poco tempo e con costi contenuti!
Sgombro in agrodolce con peperoni

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 15 min
  • Cottura 20 min
  • Costo basso
  • Reperibilità Alimenti facile
  • AGGIUNGI AL TUO RICETTARIO
  • Sgombro 4
  • Peperoni grossi - 2
  • Aceto di vino bianco 2 bicchieri
  • Zucchero di canna 2 cucchiai da tavola
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) 4 cucchiai da tavola
  • Sale q.b.
  • Attrezzature

  • Padella

Preparazione

  • 1

    Per prima cosa preparate la salsa in agrodolce: prendete una padella, versatevi l'aceto e lo zucchero di canna. Fate sciogliere lo zucchero a fiamma vivace.

    Sgombro in agrodolce con peperoni Sgombro in agrodolce con peperoni Sgombro in agrodolce con peperoni
  • 2

    Nel frattempo, lavate e pulite i peperoni dai semi e dai filamenti bianchi, tagliateli a listarelle fini e agiungetele alla salsa agrodolce sul fuoco; lasciate cuocere.

    Sgombro in agrodolce con peperoni Sgombro in agrodolce con peperoni
  • 3

    Mentre i peperoni cuociono, preparate lo sgombro, sfilettatelo eliminando tutte le lische, dividete i filetti e mettetelo a cuocere in una padella con un bel giro d'olio prima dalla parte della polpa e poi, non appena diventa bianco, giratelo e scottatelo dall'altra parte e spegnete il fuoco.

    Sgombro in agrodolce con peperoni Sgombro in agrodolce con peperoni Sgombro in agrodolce con peperoni
  • 4

    Una volta che i peperoni si sono ammorbiditi, spegnete il fuoco anche sotto la salsa in agrodolce.

    Sgombro in agrodolce con peperoni
  • 5

    Servite lo sgombro in agrodolce con peperoni ancora ben caldo irrorandolo con la salsa.

Note

  •  Lo sgombro è un pesce estremamente delicato ed è importante sceglierlo freschissimo e conservarlo nel giusto modo. In pescheria, assicuratevi che sia rigido e dalla pelle brillante, le squame devono essere ben aderenti al corpo e le branchie di un bel rosso. L'odore di ammoniaca segnala un pesce mal conservato. Lavatelo in acqua fresca corrente, pulitelo e se non dovete conservarlo subito, riponetelo per massimo due giorni in frigo dentro dei sacchetti da freezer. Se volete congelarlo, assicuratevi della sua freschezza dal venditore e riponetelo nei sacchetti da freezer senza lasciare aria all'interno. Nel congelatore possono durare fino a tre mesi, ricordate di segnare la data sul sacchetto. 

Guarda anche