Questo sito contribuisce alla audience di

Primi piatti

Cookaround

Spaghettini con la colatura di alici

Gli spaghettini con la colatura di alici sono un piatto rapidissimo ma che porta in tavola una tradizione secolare, che si perde nei libri degli antichi filosofi latini. Identificata come un ingrediente prezioso e prelibato, la colatura di alici conserva ancora oggi quella ricchezza e quel successo dati solo dal gusto di ingredienti lavorati artigianalmente e tramandati generazione dopo generazione.
Spaghettini con la colatura di alici

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 2 min
  • Cottura 5 min
  • Costo basso
  • Reperibilità Alimenti media
  • AGGIUNGI AL TUO RICETTARIO
  • Spaghettini 400 gr
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Spicchio di aglio 4
  • Peperoncino rosso piccante 2
  • Colatura di alici 4 cucchiai da tavola
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) 8 cucchiai da tavola
  • Attrezzature

  • Padella / Pentola / Scolapasta

Preparazione

  • 1

    Portate ad ebollizione una pentola colma d'acqua assolutamente senza sale e tuffatevi gli spaghettini non appena spicca il bollore.

    Fate scaldare l'olio extravergine d'oliva in una padella, possibilmente di ferro, nel frattempo preparate un trito grossolano di prezzemolo e di aglio.

    Spaghettini con la colatura di alici Spaghettini con la colatura di alici Spaghettini con la colatura di alici
  • 2

    Quando l'olio sarà ben caldo, unite alla padella il trito aromatico, il peperoncino e la colatura d'alici; lasciate soffriggere a fuoco moderato.

    Spaghettini con la colatura di alici Spaghettini con la colatura di alici Spaghettini con la colatura di alici Spaghettini con la colatura di alici
  • 3

    Scolate gli spaghettini al dente e trasferiteli nella padella con il sughetto a base di colatura d'alici.

    Spaghettini con la colatura di alici
  • 4

    Saltate velocemente gli spaghettini nel condimento e serviteli immediatamente.

Note

  •  La colatura di alici viene citata addirittura da Plinio, filosofo attento ai gusti della tavola e alle tradizioni italiane. Ingrediente molto particolare, risiede in quell'ambito della gastronomia artigiana in cui le lavorazioni e i segreti di buona riuscita vengono tramandati di padre in figlio, soprattutto dai pescatori che fin dalla pesca delle alici, seguono e finiscono tutto il processo necessario ad ottenere il liquido ambrato.Dal sapore forte, inconfondibile, salato e profumatissimo, questo prodotto fresco si ottiene da passaggi ben definiti di macerazione delle alici in contenitori appositi e filtraggio ripetuto dei liquidi emessi durante la macerazione. La colatura di alici più pregiata viene dalla tradizione campana. 

Guarda anche