Quiche ai peperoni

La quiche ai peperoni è un piatto perfetto per consumare questi ortaggi, regalandosi, dopo una preparazione veloce e semplice, una gustosa torta salata adatta in tutte le stagioni.

Guarda le foto della ricetta

Difficoltà

2

Reperibilità alimenti

2

Tempo di realizzazione

30 minuti

Tempo di cottura

50 minuti


Alimenti

Tecniche

Ingredienti per 4 persone

300 g di pasta brisè, 1 peperone rosso, 1 peperone giallo, 1 peperone verde, 3 uova, 250 ml di panna, 40 g di groviera, noce moscata, sale e pepe

Preparazione "Quiche ai peperoni"

Arrostite i peperoni, spellateli e tagliateli a listarelle. Ungete una teglia da forno, per crostate, dal diametro 24 cm, con burro e farina e stendetevi la pasta brisè ad uno spessore di 3 - 4 mm.

Bucate la pasta brisèe con i rebbi di una forchetta, foderate la pasta con un foglio di carta forno sulla quale distribuirete dei legumi. Premete leggermente i legumi per farli aderire al fondo e lungo i bordi.

Cuocete la base in forno a 200°C per 20 minuti, sfornate, togliete la carta con i legumi e spennellate la superficie con un uovo, quindi infornate nuovamente per altri 7 minuti.

In una ciotola, sbattete le rimanenti uova con sale e pepe, unite la noce moscata ed in fine la panna.

Tagliate il groviera in cubetti, distribuite uniformemente i peperoni ed il groviera sulla base di pasta brisèe.

Ricoprite il tutto con il composto d'uovo.

Lasciate cuocere in forno per altri 20 minuti a 200°C o a doratura. Aspettate 5 minuti prima di sformarla, servite la quiche calda.


Note:

Il peperone è un ortaggio estremamente prezioso nella dieta, ricco di antiossidanti e povero di calorie in quanto composto per il 90% di acqua. E' una fonte di vitamina C perfino più ricca degli agrumi e per questo il metodo migliore per assumerlo è a crudo. Il peperone è un alimento largamente diffuso nella dieta mediterranea, sebbene molti trovino difficoltà nel digerirlo. Per questo si possono seguire pochi e utili accorgimenti, come togliere la pelle del peperone, la parte più indigesta poichè ricca di capsicina. Si possono consumare appena scottati soprattutto nella prima metà della giornata e i semi che si trovano nella parte interna, vanno eliminati durante la pulizia. E' opportuno anche eliminare le parti più dure e bianche all'interno dell'ortaggio. Si accompagnano benissimo alla carne e al pomodoro, sono un ottimo ingrediente per la preparazione dei sughi e dal peperone essiccato, si ricava la spezia nota come paprica.

Stampa testo Stampa Invia mail