NAVIGA IL SITO

Gnocchi di patate

Gli gnocchi di patate, avete mai visto farli? Più che una ricetta questo è un vero e proprio tutorial per la realizzazione di un classico della cucina italiana. Cosa aspettate? Provateli subito!

Guarda le foto della ricetta

Difficoltà

2

Reperibilità alimenti

2

Tempo di realizzazione

30 minuti

Tempo di cottura

40 minuti per le patate + 2 minuti per gli gnocchi


Alimenti

Attrezzature

Ingredienti per 4 persone

1 kg di patate, 300 g di farina, 1 uovo, 1 pizzico di sale

Preparazione "Gnocchi di patate"

Lessate le patate con tutta la buccia in abbondante acqua bollente.

Quando saranno cotte, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate facendole ricadere su di un piano di lavoro.

Aprite le patate a fontana, aggiungete la farina e un uovo, quindi iniziate ad impastare.

Non lavorate troppo l'impasto poichè non dovrà acquisire elasticità.

A questo punto, prelevate delle porzioni dall'impasto appena realizzato e modellateli a formare dei cilindri lunghi del diametro giusto per i vostri gnocchi.

Tagliate questi cilindri in tanti pezzetti di lunghezza più o meno uguale, avrete in questo modo preparato i vostri gnocchi.

Ora potete scegliere di rigare gli gnocchi utilizzando uno rigagnocchi, una forchetta o una grattugia.

Una volta pronti potrete cuocere gli gnocchi appena realizzati oppure potrete semplicemente sbollentarli e congelarli per utilizzarli in un secondo momento.


Note:

 Le varietà di patate sono tantissime, così come i metodi per prepararle. Oggi le patate vengono divise in base all'uso di destinazione, alle caratteristiche, al ciclo di produzione. Le macro-varietà con cui ci troviamo più spesso a collaborare in cucina, sono le patate dalla buccia gialla, che comprendono molte qualità diverse ma che hanno un uso comune. Sono adatte alla lessatura, quindi ai nostri gnocchi, in padella, al forno e arrosto. Le patate con la buccia rossa sono perfette per le fritture, perchè la pasta è più compatta e soda e impedisce all'olio di essere assorbito completamente. Il modo migliore di conservare le patate è quello di metterle in un posto buio ma aerato e la saggezza popolare consiglia di metterci insieme una mela, che impedirebbe alle patate di germogliare. 

Commenta 10 Commenti Stampa testo Stampa Invia mail
Lucrezia49 Lucrezia49 28 gennaio 2014 09.41
Ricetta uguale alla mia, in più aggiungo un cucchiaio di olio e un cucchiaio di ottima grappa all'impasto ciao
bluceleste bluceleste 14 ottobre 2013 19.29
Sono adatti a qualunque sugo o c'è una ricetta diversa per ogni condimento?
1manu88 1manu88 14 ottobre 2013 15.37
Sempre fatti a mano, imparate che molte cose che compriamo sono soldi sprecati, in cucina si può rifare tutto
Kauna Kauna 14 ottobre 2013 15.26
QUesta non l'avevo vista, per fortuna ricevo le notifiche, grazieee!
Cladall Cladall 14 ottobre 2013 15.17
Fatti e rifatti, anche se sono molto lenta ormai non compro più gli gnocchi del supermercato ma cerco di farli una volta al mese
astrusa astrusa 14 ottobre 2013 13.53
Ho provato tante ricette, ma mi vengono o molli o gommosi..provo anche la tua!
annappra annappra 27 settembre 2013 13.18
Anche mia nonna li faceva sempre così!! Che nostalgia..li farò sicuramente!
budinoallozenzero budinoallozenzero 04 settembre 2013 16.00
Belli, gustosi e ben descritti. Stessa ricetta di mia nonna, la "temibile" nonna Concetta, romana de Roma verace. Quello ch eperò mi ha più colpito è il colore del tuorlo dell'uovo impiegato: arancione carico, segno di provenienza da una "Signora Gallina", ben allevata e ben nutrita.
Bello davvero!
luca luca 07 febbraio 2013 16.36
Jas
Ciao, bellissimo questo video, spesso non realizziamo dei piatti perchè crediamo che siano difficilissimi, invece hai dimostrato quanto semplice ed alla portata di tutti sia un piatto così gustoso.
Per conto mio preferisco prepararli senza l'uovo, cuocendo le patate al vapore (così restano menu umide e legano meglio) e parto da 200 g di farina per 1 kg di patate, aggiungendone altra poco per volta fino alla consistenza desiderata: meno farina c'è più gli gnocchi saranno morbidi.
Se vuoi vedere la mia ricetta la trovi qui http://cucinandosenza.blogspot.it/search/label/gnocchi
Complimenti ancora!
J.

Jas, complimenti per il tuo blog, ci sono cose molto interessanti!

Anche io faccio spesso gli gnocchi senza l'uovo, ma se devo mettere una ricetta dalla riuscita sicura, senza dover necessariamente avere patate vecchie e/o adatte, con l'uovo vado tranquillo.
Jas Jas 07 febbraio 2013 10.58
Ciao, bellissimo questo video, spesso non realizziamo dei piatti perchè crediamo che siano difficilissimi, invece hai dimostrato quanto semplice ed alla portata di tutti sia un piatto così gustoso.
Per conto mio preferisco prepararli senza l'uovo, cuocendo le patate al vapore (così restano menu umide e legano meglio) e parto da 200 g di farina per 1 kg di patate, aggiungendone altra poco per volta fino alla consistenza desiderata: meno farina c'è più gli gnocchi saranno morbidi.
Se vuoi vedere la mia ricetta la trovi qui http://cucinandosenza.blogspot.it/search/label/gnocchi
Complimenti ancora!
J.

Voto medio (5.00)
Vota