PDA

Visualizza Versione Completa : Consigli per il pesto



trinity
10-08-2004, 16:20
Allora premetto che per fare un buon pesto ci vuole un buon basilico e cioè quello della riviere ligure il famoso basilico di Prà foglioline piccole e verde chiaro che non sanno di menta!
Anche in Liguria il sapore del basilico cambia a seconda del posto il migliore è proprio quello di Prà!

Comunque parlando con un'amica (che spero legga il forum e si iscriva al più presto!) mi ha riferito che nel bicchiere del frullatore per mantenere il verde chiaro del basilico aggiunge qualche cubetto di ghiaccio.

Prima di usare il bicchiere del frullatore (se di vetro) porlo per una decina di minuti circa nel freezer poi mentre si frulla il pesto non frullarlo mai troppo a lungo ma a piccoli scatti!
Per chi usa il mortaio non ci sono problemi ma ormai per comodità si usa il frullatore e questo trucchetto serve per non fare scaldare le foglie di basilico che così risultere cotto e molto forte.

Sempre per mantenere il verde del basilico frullare insieme ai pinoli, aglio e olio prima di mettere le foglie di basilico un po' di sale grosso.

Per ora è tutto se me ne vengono in mente altre...

vapjazz
10-08-2004, 17:06
...hummmm... basilico di Prà.... ??? ???
Gli antichi gourmet sostengono che il basilico debba essere del monte di Portofino e raccolto di mattina causa il "pieno" di ammoniaca fatto dalla pianta proprio nelle prime ore della giornata. Comunque l'importante è che sia ligure
;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D

trinity
10-08-2004, 17:56
La storia del monte di Portofino e dell'ammoniaca la conosco anch'io però il migliore rimane sempre quello di Prà!
;D

ropa55
10-08-2004, 18:12
Ed ora assistermo d una lotta tra basilichi al vincitore una lastra di lavagna per cuocere il tonno ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D

vapjazz
10-08-2004, 19:05
;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D
... eh sì, io sono un po' tradizionalista in cucina, anzi nei gusti in genere...
Il pesto si chiama così perchè si pesta nel mortaio, altrimenti si chiamerebbe ..... frullo !!!!
;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D

ropa55
10-08-2004, 19:35
Frullo o pesto è troppo buono solo che poi si diventa inavvicinabili e per digerirlo non è proproio una passeggiata ;D

vapjazz
11-08-2004, 11:02
Credo che, riguardo alla digeribilità, ti sbagli, Ropa: infatti i prodotti sono utilizzati a crudo e l'aglio, forse unico elemento "difficile" per chi avesse problemi digestionali, è in dosi da "ragazzine dilettanti" ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D

ropa55
11-08-2004, 11:09
Senti un pò ma che ragazzine frequenti ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D
Scusa ma mi è venuta spontanea ;)
Onestamente più che l'aglio a crudo sembrerà strano ma è il basilico che contina poi a prendere l'ascensore per qualche oretta e chi vuol intendere intenda ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D

Francy
25-08-2004, 15:13
Visto che sto per sposare un genovese e anch'io non abito molto distante, mi sento di dire la mia!
E' vero che il pesto si chiama pesto perchè va fatto nel mortaio, ma visto quello che costa un mortaio(30/35 euro, va bene che è di marmo, ma questo è il prezzo di uno abbastanza piccolino!!! >:()se non siete degli affezionati fatelo nel frullatore!!!! :D :D
Confermo che il basilico migliore è quello di Prà che costa mooolto più dell'altro ma la differenza si sente!
ciao a tutti
Francy

vapjazz
28-08-2004, 21:00
Mi arrendo alla determinazione (ma soprattutto al fascino) femminile !
;D ;D ;D ;D

maremar
06-09-2004, 00:13
ho perplessità riguardo alla provenienza del basilico, ma ho provato una volta durante l'estate mentre in ero in vacanza quello di un ortolano di lavagna ed è venuto un pesto eccezionale:fresco, con sapore di mare e retrogusto di prato.....il golfo del tigullio ha tante sorprese da scoprire! potessi abitarci........ 8) 8) 8) 8) 8)

rossadiana
06-09-2004, 00:27
Come ti capisco maremar...anch'io andrei di corsa ad abitare nel Golfo del Tigullio (o cmq in qualunque altro posto di mare) :-\

vapjazz
06-09-2004, 15:28
eh eh eh eh eh ;)
;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D

Cinzia
06-09-2004, 17:17
Onestamente più che l'aglio a crudo sembrerà strano ma è il basilico che contina poi a prendere l'ascensore per qualche oretta e chi vuol intendere intenda ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D


come ti capisco Paolo, anche a me il troppo basilico qualche problemino lo lascia ..... ma che dici saremo debolucci di stomaco?
;D ;D ;D ;D ;D

gcia
19-10-2004, 10:26
ciao a tutti
io lo preparo con il robot con queste dosi per circa 3 etti di pasta:
25 gr di basilico (quello che trovo al super)
25 gr di pinoli
25 grammi di parmigiano
mezzo spicchio d'aglio
un pizzico di sale fino
frullo il tutto, per pochissimi minuti, ad alta velocità e con un pochino di latte
poi a parte, nel piatto da portata, aggiungo, girando con una forchetta, l'olio (circa 50 gr).
Così facendo l'olio non si scalda e non prende quel sapore strano, che poi è quello che rimane un pò pesante.
si può anche surgelare facendo più dosi assieme.
ciao grazie dell'attenzione. :) :) :)

maremar
19-10-2004, 12:11
:( :( :( ho molte perplessità sul latte:non sarebbe meglio un cucchiaio o due di acqua di cottura della pasta? altra cosa che non faccio è di mettere il parmigiano nel pesto, in quanto col calore della pasta si appiccica sul fondo del contenitore. Non è meglio metterlo direttamente nel piatto??? :D :D :D

gcia
19-10-2004, 16:15
il latte rende il pesto più delicato, tante volte capita di trovare il basilico un pò troppo verde e odoroso, il parmigiano, si è vero, si appicica un pò, ma frullato con il resto ci sta bene.
volendo si possono usare anche le noci, tipo 10 gr insieme a 15 gr di pinoli

a proposito qualcuno mi sa indicare la ricetta del pesto alla siciliana?

ciao grazie a presto ;) ;) ;) :)

Gino e Pino
19-10-2004, 17:03
ho perplessità riguardo alla provenienza del basilico, ma ho provato una volta durante l'estate mentre in ero in vacanza quello di un ortolano di lavagna ed è venuto un pesto eccezionale:fresco, con sapore di mare e retrogusto di prato.....il golfo del tigullio ha tante sorprese da scoprire! potessi abitarci........ 8) 8) 8) 8) 8)


io ci abito, e in effetti non mi dispiace affatto!!! :D :D :D

Gino e Pino
19-10-2004, 17:11
:( :( :( ho molte perplessità sul latte:non sarebbe meglio un cucchiaio o due di acqua di cottura della pasta? altra cosa che non faccio è di mettere il parmigiano nel pesto, in quanto col calore della pasta si appiccica sul fondo del contenitore. Non è meglio metterlo direttamente nel piatto??? :D :D :D


Il pesto infatti non prevederebbe il latte, a quanto ne so io.. ma non prevederebbe neanche il calore (sia quello del robot o no..), perchè si dovrebbe fare nel mortaio con il pestello.. (per questo si chiama pesto) e ci va basilico, aglio, pinoli, un pizzico di sale e formaggio, poi olio; l'acqua di cottura della pasta va benissimo. Nel frullino, robot, ecc, comunque, basta non esagerare con la dose di formaggio (fra paerentesi l'ideale è il pecorino sardo stagionato, non il parmaigiano...), perchè non si fonda, e poi eventualmente aggiungerne un po' dopo, ma un minimo va messo (almeno, così si fa nella famiglia di mia mamma da sempre..)..

maremar
19-10-2004, 17:33
concordo pienamente, il latte nel pesto :p è come la panna nella bagnacauda...comunque i gusti ...... :D e a proposito di levante ligure: ci sono nata ma ora abito in Val d'Aosta e il mare mi manca MOOOOOOLTISSSSSSSIMO anche se più o meno una volta al mese vado a trovare i miei e me ne faccio una "scorta"....salutatemelo!!! :cool:

vapjazz
19-10-2004, 20:34
ora ti sei rivelata a tutti.... briccona!!!!!
:D :D :D :D

maremar
19-10-2004, 23:56
:o :o :o ma quando sento il richiasmo della MADREPATRIA è più forte di me, non capisco più nienteeee :o :o :o