Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1

    Le ricette di una volta....

    Ciao care cookine!! Vorrei chiedervi un consiglio : ho ereditato un libricino di ricette di fine 800 inizio 900 tutto scritto a mano col pennino e l'inchiostro ... ricette antiche e affascinanti ma ho problemi nel riprodurle!! Le unità di misure usate sono once , libbre e centesimi!
    Chi ha scritto queste ricette era una nonna italianissima e lo ha fatto ben prima dell'arrivo degli americani , quindi non credo proprio che siano le classiche misure americane. Per farvi un esempio mia suocera usa ancora la libbra come unità di misura ed equivale a circa 250 grammi , mentre che la libbra americana è 450 grammi!! Potete aiutarmi? Avete idea di quanto valessero le libbre e le once "italiane" a inizio secolo? Se riusciamo a tradurre in grammi prometto che pubblicherò le ricette !!
    Intanto grazie ...
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 001.jpg‎
Visite: 73
Dimensione: 37.4 KB
ID: 401318  

  2. #2
    bianvit Guest
    La libbra è l' unità di peso usata dal medioevo fino in età moderna,quando è stato introdotto il sistema decimale.Il problema è che i valori erano diversi secondo i luoghi,ma all' incirca dovrebbe essere di poco superiore a 300 g .L' oncia dovrebbe equivalere a circa 30 g ,Il centisimo era la centesima parte della libbra,perciò 3 g

  3. #3
    Citazione Originariamente Scritto da bianvit Visualizza Messaggio
    La libbra è l' unità di peso usata dal medioevo fino in età moderna,quando è stato introdotto il sistema decimale.Il problema è che i valori erano diversi secondo i luoghi,ma all' incirca dovrebbe essere di poco superiore a 300 g .L' oncia dovrebbe equivalere a circa 30 g ,Il centisimo era la centesima parte della libbra,perciò 3 g
    ok comincio a fare le equivalenze con la prima ricetta e vedo se è proporzionata ... intanto grazie!

  4. #4
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Reggio Calabria
    Messaggi
    1,015
    Inserzioni Blog
    32
    Questo l'ho trovato su wikipedia

    Unità romana

    La libbra romana equivaleva a 327,168 g, ed era divisa in 12 once di 27,264 g. Un'altra unità romana, la mina, equivaleva a 436,224 g ed era divisa in 16 once.
















  5. #5
    bianvit Guest
    Citazione Originariamente Scritto da ELENA R. Visualizza Messaggio
    ok comincio a fare le equivalenze con la prima ricetta e vedo se è proporzionata ... intanto grazie!
    Prego!Mi piacerebbe molto vedere le tue ricette ,le aspetto

  6. #6
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    5,401
    Inserzioni Blog
    83
    Citazione Originariamente Scritto da ELENA R. Visualizza Messaggio
    Ciao care cookine!! Vorrei chiedervi un consiglio : ho ereditato un libricino di ricette di fine 800 inizio 900 tutto scritto a mano col pennino e l'inchiostro ... ricette antiche e affascinanti ma ho problemi nel riprodurle!! Le unità di misure usate sono once , libbre e centesimi!
    Chi ha scritto queste ricette era una nonna italianissima e lo ha fatto ben prima dell'arrivo degli americani , quindi non credo proprio che siano le classiche misure americane. Per farvi un esempio mia suocera usa ancora la libbra come unità di misura ed equivale a circa 250 grammi , mentre che la libbra americana è 450 grammi!! Potete aiutarmi? Avete idea di quanto valessero le libbre e le once "italiane" a inizio secolo? Se riusciamo a tradurre in grammi prometto che pubblicherò le ricette !!
    Intanto grazie ...
    non ti so aiutareperò dev'essere bellissimo aver ereditato quel libro



  7. #7
    Citazione Originariamente Scritto da martyso Visualizza Messaggio
    non ti so aiutareperò dev'essere bellissimo aver ereditato quel libro
    si è molto bello infatti!!
    anche se alcune cose non credo che le proverò tipo il brodo di rane o lo sciroppo antiscorbuto !!

  8. #8

    torta croccantata

    e allora proviamo la prima ricetta :
    TORTA CROCCANTATA
    1 libbra di farina bianca -------> 375 gr
    1 librra di mandorle -----> 375 gr
    1 libbra di zucchero ------> 375 gr
    9 oncie di burro -------> (31 g x 9) 279 gr
    1 limone grattugiato
    2 tuorli d'uovo (nella ricetta è scritto "due rossi d'ova"!!)

    Tritare le mandorle non troppo finemente con lo zucchero , quindi impastare bene con gli altri ingrdienti e il burro a temperatura ambiente. Ungere una teglia e schiacciare bene dentro il composto .
    Cuocere in forno caldo e quando è dorata scuotere la teglia , se si sente che la torta si stacca dal fondo è pronta.


    La seconda ricetta ve la ricopio pari pari dal libro :
    TORTA DI MARZAPANE

    ova 12
    zucchero oncie 10
    farina di riso oncie 10
    amandolre dolci oncie 10
    amandorle amare oncie 2
    Pelare e pestare ben fine le amandorle unendovi un poco di zucchero. Sbattere i rossi d'ova collo zucchero e farina a cui si uniscono le amandorle , s'incorpora bene il tutto. Coi 12 bianchi d'ova si fà la fiocca ben serrata e si unisce al composto già detto prima avvertendo di lavorarla bene. Si mette nella teglia già preparata colla pasta frolla e si fa cuocere lentamente. Per la pasta frolla occorre una libra di farina , mezza librra di burro , mezza libbra di zucchero e tre rossi d'ova.

    Buon divertimento coi profumi della cucina della nonna!!

  9. #9
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    5,097
    Inserzioni Blog
    114
    che bello, vanno provate e fotografate

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •