Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Data Registrazione
    Nov 2004
    Località
    valsorda - lake garda
    Messaggi
    12,056

    amaro al carciofo

    da "come fare liquori d'erbe e grappe medicinali"
    ed. isola verde


    amaro al carciofo

    20foglie di carciofo
    1 sommità fiorita di achillea*
    2 chiodi di garofano
    4dl e 1/2 di vino bianco secco
    4dl e 1/2 di brandy

    lasciate macerare per 2giorni le erbe e le spezie nel brandy in un vaso a chiusura ermetica che avrete cura di agitare almeno 2-3 volte al giorno.
    unite poi il vino e ripetete l'operazione per altri 2giorni.
    al termine del tempo indicato, filtrate e imbottigliate.
    attendete almeno 4mesi prima di sorbire questo amaro dgestivo che raccoglie in sè tutte le virtù del carciofo, pianta che contiene un principio amaro(la cinarina) prezioso per su azione epato-renale.

    *credo che intendono achillea filipendula, si trova in erboristeria.

  2. #2
    Data Registrazione
    Apr 2003
    Località
    Catania
    Messaggi
    24,728
    Inserzioni Blog
    730
    Insomma prima gli dai na botta al fegato con l'alcool e poi lo risollevi con la cinarina hahahahahaha
    ropablog.


    Ricette e notizie di cucina cercatele qui nel mio blog personale.

  3. #3
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Wellington
    Messaggi
    276
    Questo è da fare, assolutamente
    Grazie Bri!
    Anzi, inizia a farlo tu ora poi ti passo a trovare e lo bevo io hahahaha!
    Dice il saggio (??)... "Con le mani o con la forchetta, a tavola non andar di fretta!"

  4. #4
    Citazione Originariamente Scritto da brigidaa Visualizza Messaggio
    da "come fare liquori d'erbe e grappe medicinali"
    ed. isola verde


    amaro al carciofo

    20foglie di carciofo
    1 sommità fiorita di achillea*
    2 chiodi di garofano
    4dl e 1/2 di vino bianco secco
    4dl e 1/2 di brandy

    lasciate macerare per 2giorni le erbe e le spezie nel brandy in un vaso a chiusura ermetica che avrete cura di agitare almeno 2-3 volte al giorno.
    unite poi il vino e ripetete l'operazione per altri 2giorni.
    al termine del tempo indicato, filtrate e imbottigliate.
    attendete almeno 4mesi prima di sorbire questo amaro dgestivo che raccoglie in sè tutte le virtù del carciofo, pianta che contiene un principio amaro(la cinarina) prezioso per su azione epato-renale.

    *credo che intendono achillea filipendula, si trova in erboristeria.
    Per foglie si intendono quelle del carciofo oppure quelle più grandi della pianta stessa?

  5. #5
    Data Registrazione
    Nov 2004
    Località
    valsorda - lake garda
    Messaggi
    12,056
    Citazione Originariamente Scritto da felsina Visualizza Messaggio
    Per foglie si intendono quelle del carciofo oppure quelle più grandi della pianta stessa?

    non c'è specificato..ma la cinarina è contenuta nell'ortaggio non nelle foglie della pianta, quindi ci vanno le foglie del carciofo

  6. #6
    Citazione Originariamente Scritto da brigidaa Visualizza Messaggio
    non c'è specificato..ma la cinarina è contenuta nell'ortaggio non nelle foglie della pianta, quindi ci vanno le foglie del carciofo
    meno male! mia nonna usava le fogliolone .... veniva amaro come il veleno e appena voltava l'occhio lo buttavamo dalla finestra (per fortuna abitava a pianterreno ed in campagna!)

  7. #7
    Data Registrazione
    Nov 2004
    Località
    valsorda - lake garda
    Messaggi
    12,056
    Citazione Originariamente Scritto da felsina Visualizza Messaggio
    meno male! mia nonna usava le fogliolone .... veniva amaro come il veleno e appena voltava l'occhio lo buttavamo dalla finestra (per fortuna abitava a pianterreno ed in campagna!)


    dici che tua nonna faceva questo amaro?? come lo faceva? ricetta della nonna, please

  8. #8
    Citazione Originariamente Scritto da brigidaa Visualizza Messaggio
    dici che tua nonna faceva questo amaro?? come lo faceva? ricetta della nonna, please
    Fatto come lo faceva lei veniva un intruglio orrendo e nessuno ha mai pensato di chiedere la ricetta
    ricordo solo che lo chiamava "al Cynar"...

    (probabilmente metteva poco alcool e le fogliacce fermentavano)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •