theWOM
Dolci, frutta e dessert

Cookaround

/5

Cartellate

Se c'è una certezza sul Natale è che in Puglia non si festeggia se in tavola non ci sono le cartellate! Le cartellate sono un dolce fritto con impasto simile alle chiacchiere e con una forma davvero particolare.

La tradizione vuole che l'immaginario popolare abbia creato questa forma per rappresentare l'aureola del Signore fatto uomo, un'altra leggenda narra che, invece, sarebbero rappresentate le fasce con cui il Bambino è stato avvolto subito dopo la nascita. 

Se vuoi provare a realizzare questa ricetta non devi preoccuparti se a prima vista può sembrarti complicata, seguendo il nostro passo passo fotografico sarà un gioco da ragazzi anche per chi è alle prime armi in cucina. 

La nostra versione delle cartellate è quella classica, ovvero fritte e bagnate nel vin cotto. Una vera delizia dal sapore di una volta! 

Nota Bene: le cartellate vanno preparate 2 giorni prima della frittura perchè devono seccarsi molto bene!

Prima di passare alla nostra ricetta voglio proporti di dare un'occhiata alla nostra raccolta di dolci di Natale: 

Dolci di Natale: facili, veloci e originali

Cartellate

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 12 persone
  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 60 min
  • Cottura 5 min
  • Costo molto basso
  • Reperibilità Alimenti facile
  • Note: per ottenere delle ottime cartellate, il segreto sta nel farle seccare un paio di giorni prima di friggerle

    INGREDIENTI IMPASTO

  • Farina 00 400 gr
  • Farina di semola rimacinata 100 gr
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) tiepido - 100 ml
  • Vino bianco tiepido - 160 ml
  • Sale fino 1
  • IN PIU'

  • Olio di semi di girasole 1 l
  • Vino cotto di fichi o uva - 1 l

Preparazione

  • 1

    Iniziamo a cucinare le cartellate: in una ciotola capiente versa la farina 00 con la farina di semola rimacinata e mescola con le mani o con una forchetta.

    Cartellate Cartellate
  • 2

    In un pentoolino riscalda l'olio. In un altro pentolino fai la stessa cosa con il vino. 

    Prendi la ciotola con le due farine miscelate e versaci l'olio e il vino con un pizzico di sale e inizia ad impastare.

    Cartellate Cartellate Cartellate Cartellate
  • 3

    Impasta fino ad ottenere un composto omogeneo sia di consistenza che nel colore. Compatta l'impasto in un panetto e coprilo con un canovaccio pulito. Lascia ripostare coperto a temperatura ambiente per circa 30 minuti. 

    Cartellate Cartellate
  • 4

    Trascorso il periodo di riposo dell'impasto, riprendilo e dividilo in 4 o 5 pezzi. Con l'aiuto in un mattarello stendi ogni pezzo in una sfoglia molto sottile, questa operazione va fatta su una spianatoia infarinata.

    Cartellate Cartellate
  • 5

    Adesso, usando una rotella tagliapasta dai bordi zigrinati, ricava da ogni sfoglia delle strisce lunghe circa 15 cm e larghe 3. Pizzica i bordi lunghi di ogni striscia a intervalli di circa 2 cm. e arrotolale su se stesse come a formare una girandola. Attacca bene la parte finale altrimenti in frittura la Cartellata potrebbe aprirsi e rovinare la sua forma caratteristica.

    Cartellate Cartellate Cartellate Cartellate
  • 6

    Man mano che prepari le cartellate sistemale su una gratella da pasticceria e una volta terminato lasciale li sopra a seccare per due giorni. Trascorso il periodo indicato le cartellate saranno secche al punto giusto.

    In una padella adatta alla frittura metti abbondante olio di semi e porta a bollore, se hai un termometro da cucina meglio, altrimenti per capire se l'olio è pronto buttaci un pezzo di crosta di pane, se intorno formerà delle bollicine puoi friggere le cartellate senza timore di rovinarle. 

    Tuffa 4 o 5 cartellate alla volta nell'olio bollente e cuoci per circa 4 o 5 minuti, scola con una schiumarola e lasciale asciugare su carta assorbente.

    Cartellate Cartellate Cartellate Cartellate
  • 7

    Mentre tutte le cartellate sono a scolare l'eccesso di olio sulla carta assorbente, prendi una padella dai bordi alti e versaci il vin cotto. Scalda e quando la superficie inizierà a formare le prime increspature del bollore, spegni la fiamma e versaci le cartellate. Mescola e fai impregnare i dolci con il liquido. 

    Terminata questa operazione porta tutto su un piatto che possa essere portato anche in tavola e servi calde o anche a temperatura ambiente a distanza di ore. 

    Cartellate Cartellate

Consiglio

  • Il vincotto può essere preparato in casa, potendo trovare uva e fichi adatti alla ricetta, se invece non l'hai potuto realizzare puoi sempre acquistarlo nei mercati che trattano prodotti tipici. 

    Se per caso fai fatica a trovare il vincotto puoi sostituirlo con del miele di acacia o di millefiori. 

Conservazione

  • Le cartellate cotte si possono conservare 3 o 4 giorni in un piatto coperto. 

Guarda anche