theWOM
Contorni e accompagnamenti

Cookaround

/5

Insalata di rinforzo

L’insalata di rinforzo è una ricetta tipica napoletana, solitamente realizzata per il pranzo di Natale, è una festa di colori e di sapori.

Questo contorno, come tutte le ricette tradizionali, presenta diverse versioni, oggi vi presentiamo la ricetta di più facile riproduzione, con ingredienti facilmente reperibili, ovunque voi siate.

Questa ricetta sembra sia chiamata di rinforzo, perchè a Napoli veniva servita a metà del cenone della vigilia di Natale, con lo scopo di smorzare i sapori e stuzzicare o rinforzare l’appetito grazie alla presenza di aceto. 

Piuttosto facile la preparazione dell’insalata di rinforzo, l’unica cosa a cui dovrai prestare attenzione è la cottura del cavolfiore, non deve essere troppo cotto perchè rischierebbe di sfaldarsi troppo risultando sgradevole rispetto agli altri ingredienti decisamente più croccanti. Quindi mi raccomando di seguire bene i tempi di cottura che ti indicheremo nel passo passo. 

Sei alla ricerca di idee da cucinare per il prossimo Natale? 

Ecco qui alcune raccolte che fanno al caso tuo: 

Insalata di rinforzo

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà molto bassa
  • Preparazione 15 min
  • Cottura 10 min
  • Costo molto basso
  • Reperibilità Alimenti molto facile
  • Cavolfiore 800 gr
  • Peperoni sott'aceto Rossi e gialli - 100 gr
  • Olive verdi in salamoia 80 gr
  • Olive nere denocciolate 80 gr
  • Capperi sott'aceto 1 cucchiaio da tavola
  • Cetriolini sottaceto 50 gr
  • Giardiniera 150 gr
  • Alici o Acciughe sott'olio 60 gr
  • Carciofini sott'olio 50 gr
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) 50 gr
  • Aceto di vino rosso 30 gr
  • Sale q.b.
  • Attrezzature

  • Ciotole / Coltello / Cucchiaio / Pentola / Scolapasta / Tagliere

Preparazione

  • 1

    Iniziamo proprio dal cavolfiore che è l'ingrediente di questa ricetta che richiede un pizzico in più di attenzione rispetto al resto. 

    Scegli un cavolfiore bello bianco, senza macchie, sodo e fresco; taglia le cime, dividi a metà quelle che risultano troppo grandi, cerca di ottenere pezzi tutti più o meno uguali, in questo modo otterrai una cottura omogenea.

    Lavalo sotto l'acqua corrente, sgocciola e immergilo in acqua fredda salata e resa acidulata con un paio di cucchiai di aceto; porta a bollore, stai ben attento che non passi il punto di cottura giusto. 

    I rebbi della forchetta devono entrare nel cavolfiore in modo non troppo agevole. A cottura ultimata, aggiungi acqua fredda, per bloccare la cottura e scola le cimette cotte con uno scolapasta, lascia sgocciolare qualche minuto.

    Insalata di rinforzo Insalata di rinforzo Insalata di rinforzo Insalata di rinforzo
  • 2

    Metti il cavolfiore in una ciotola capiente e condiscilo con olio, aceto e una presa di sale, se vuoi puoi aggiungere qualche goccia di aceto balsamico.

     

    Aggiungi i capperi, le olive verdi e nere e la giardiniera. 

    Scola i cetriolini dal loro liquido di conservazione e tagliali a fettine quindi aggiungile al resto degli ingredienti nella ciotola. 

    Insalata di rinforzo Insalata di rinforzo Insalata di rinforzo Insalata di rinforzo
  • 3

    Un ingrediente tradizionale che non può mancare sono i peperoni sott’aceto, gialli e rossi, se hai acquistato i peperoni a filetti, prima di unirli all'insalata tagliali a striscioline.

    Se vuoi aggiungi anche i carciofini prima tagliati a fettine.

    Aggiusta di aceto, di olio e solo alla fine guarnisci con i filetti di acciuga. 

    L'insalata di rinforzo è pronta! 

    Insalata di rinforzo Insalata di rinforzo Insalata di rinforzo Insalata di rinforzo

Conservazione

  • Puoi conservare l’insalata di rinforzo in un contenitore chiuso ermeticamente, in frigorifero fino a una settimana, quindi questa è una ricetta comoda: preparala in anticipo così è una cosa in meno a cui pensare il giorno del pranzo di Natale. 

Guarda anche