theWOM
Secondi piatti

Cookaround

/5

Coda alla vaccinara

Che gran piatto la coda alla vaccinara! Un grande classico della cucina romana, un piatto povero, popolare, di quelli che si ritrovano nei racconti e nei quadernetti di famiglia. La sua origine la si fa risalari ai vaccinari ovvero i macellai, che per non sciupare nulla dell'animale che sezionavano, impararono ad usare anche questa parte. 

Si può utilizzare sia la coda di bue che quella di vitello che resta più tenera. La cottura lenta e a fiamma bassa rende questo secondo molto saporito e il sugo che ne deriva è ottimo anche per condire la pasta. 

Ecco la nostra versione di coda alla vaccinara: provatela! E se amate i piatti tipici romani ecco per voi altre ricette laziali imperdibili:

Coda alla vaccinara

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà bassa
  • Preparazione 15 min
  • Cottura 180 min
  • Costo medio
  • Reperibilità Alimenti facile
  • Coda di bue 1,5 kg
  • Lardo di maiale 50 gr
  • Carote 1
  • Cipolle 1
  • Spicchio di aglio 2
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Vino bianco secco ½ bicchieri
  • Strutto 30 gr
  • Salsa di pomodoro pronta 400 gr
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Attrezzature

  • Tegame

Preparazione

  • 1

    Ecco gli ingredienti che vi serviranno per realizzare questa ricetta.

    Coda alla vaccinara
  • 2

    Tagliate a pezzi la coda e fatela rosolare in un tegame con il lardo, lo strutto e gli odori tritati.

    Coda alla vaccinara
  • 3

    Soffriggete fino a che la carne sarà leggermente colorita; salate e pepate poi sfumate col vino bianco e quando sarà evaporato.

    Coda alla vaccinara
  • 4

    Unite 2 cucchiai di salsa di pomodoro diluiti in 1/2 l di acqua calda.

    Coda alla vaccinara
  • 5

    Coprite e fate cuocere a fuoco moderatissimo per almeno tre ore versando, di quando in quando, qualche cucchiaiata di brodo, se necessario.

Guarda anche