theWOM
Primi piatti

Cookaround

/5

Pasta con le sarde

La pasta con le sarde è un piatto tipico della cucina siciliana, che viene preparato tradizionalmente durante la quaresima e in particolare nel Giovedì Santo, giorno in cui i siciliani seguono la tradizione di mangiare piatti a base di pesce.

La pasta con le sarde è un piatto molto saporito e aromatico, che si ispira alla tradizione culinaria araba, se ti ispirano questi abbinamenti di sapori meravigliosi e mediterranei, ti consiglio di seguire la nostra ricetta con il passo passo fotografico, porterai in tavola un piatto per il quale tutti ti saranno grati! 

Ecco altre ricette adatte al periodo della quaresima

Pasta con le sarde

Dosi & Ingredienti

  • Dosi per 4 persone
  • Difficoltà media
  • Preparazione 20 min
  • Cottura 20 min
  • Costo basso
  • Reperibilità Alimenti media
  • Finocchietto selvatico 1 kg
  • Sarde 500 gr
  • Bucatini 400 gr
  • Cipolle 2
  • Alici o Acciughe sott'olio 6
  • Pinoli 50 gr
  • Uva passa 50 gr
  • Mandorle 50 gr
  • Zafferano 1 bustina
  • Olio extravergine d'oliva (EVO) 4 cucchiai da tavola
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Attrezzature

  • Pentola / Tegame

Preparazione

  • 1

    Metti sul fuoco la pentola con l'acqua per cuocere la pasta, salala e portala a bollore, prima di cuocere la pasta lessaci i finocchietti, basteranno 5 minuti.

    Pasta con le sarde
  • 2

    Lava, togli la testa e la spina centrale delle sarde, aprile tenendole unite per il dorso. Trita i finocchietti e soffriggili con le cipolle tritate, le acciughe diliscate, il pepe, i pinoli, lo zafferano, l'uva passa, l'olio e metà delle sarde.

    Pasta con le sarde Pasta con le sarde
  • 3

    Lessa i bucatini nell'acqua dei finocchietti, scolali e amalgamali con due terzi della salsa preparata precedentemente.

    Mentre la pasta si cuoce, abbrustolisci le mandorle per 10 minuti sotto al grill del forno, poi tritale e aggiungile alla pasta con il resto delle sarde e della salsa. 

    Pasta con le sarde

Curiosità

  • Il finocchietto selvatico è noto per le sue proprietà digestive e antispasmodiche e viene spesso utilizzato per alleviare i sintomi del mal di stomaco e dei disturbi intestinali. Inoltre, è stato dimostrato che contiene composti fitochimici con proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antimicrobiche.

    In cucina, il finocchietto selvatico viene spesso utilizzato per aromatizzare pietanze a base di pesce, verdure e insalate, nonché per preparare tisane e liquori digestivi. 

Come lessare

Come tritare

Come abbrustolire

Guarda anche
Cookaround

© 2024 Mondadori Media S.p.A. - Via Gian Battista Vico 42 - 20123 MILANO, Italia - P.IVA 08009080964 - riproduzione riservata